Le tecnologie

Antonio

 

Tecnologie

 

Il dispositivo attivato ha fatto ampio ed intensivo ricorso alle tecnologie disponibili.

 

Complessivamente il progetto ha attivato 35 postazioni di lavoro (PC di ultima generazione) collocate in 10 luoghi diversi.

 

In ogni LAP i computer erano collegati in LAN e, tramite Internet; i LAPs erano collegati ai Server centrali.

 

Le attività gestionali e didattiche sono state gestite attraverso il VLE della Lotus “Learning Space 4”.

 

I Server centrali sono stati gestiti direttamente dall’Ente gestore (Irecoop Sardegna) ed erano collegati ad Internet tramite il servizio HDSL di Telecom Italia che assicura un collegamento a 2 Mbite.

 

Nei server è installato il software del VLE ed i corsi distribuiti tramite lo stesso ambiente.

 

Un sito di progetto (www.formazionemarmilla.it) era il punto di accesso al sistema, forniva informazioni generali e consentiva il contatto con l’organizzazione.

 

Tutte le attività organizzative, pedagogiche e tecnologiche sono state gestite in-house attraverso un team Irecoop Sardegna supportato da due consulenti esterni (uno per la parte tecnologica ed uno per quella pedagogica).

 

Ipotesi A: Corsi online

n  Gestione tramite Learning Environment

n  Corsi online residenti su server

n  Sito di progetto

n  Rete internet

n  Lan in ogni LAP

 

 

Ipotesi B: Corsi offline

n  Corsi su cd-roms

n  Sito di progetto

n  Lan in ogni LAP

n  Internet

 

Considerati i costi dei pacchetti per corsi online sembra al momento più percorribile la soluzione dei corsi offline

In entrambi i casi:

–          in ogni biblioteca sarà attivato un collegamento ISDN;

–          tutti i LAPs saranno collegati in rete;

–          Si realizzerà un sito di progettò che permetterà:

–          L’attivazione di conferenze con l’uso di Lotus Domino o FCCC (Firstclass Collaborative Classroom o Lotus Learning Space);

–          La gestione di un database relazionale per la registrazione degli utenti e delle loro attività in un’area protetta (accessibile solo con password);

–          La gestione della valutazione con l’uso di Question Mark;

–          Il collegamento ad altri siti correlati agli obiettivi del progetto (Links)

 

1)    Saranno offerti dei corsi a catalogo, quindi scelti dai realizzatori del progetto.

2)    Se vale l’ipotesi A (dei corsi on-line) sarà possibile avere anche degli utenti che partecipano ai corsi anche da casa o dall’azienda.

3)    In ogni caso sarà attivata la Computer Mediated Comunication (CMC) con dei forum di discussione centrati su problemi specifici che vadano nella direzione dell’animazione economica della zona.

4)    Qualora si presentassero richieste di formazione molto specialistiche, si valuterà la possibilità di iscrivere un numero ristretto di utenti a corsi di formazione a distanza offerti da università o altri enti.

5)    Se sarà possibile si avvieranno dei rapporti di collaborazione con le scuole locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.